Al primo anno della nuova gestione tecnica di Giovanni Trapattoni, la prima di un decennio d’oro, la Juventus, sulla carta ritenuta indebolita dalla sostituzione di Capello e Anastasi con i più esperti Benetti e Boninsegna, disputa una delle migliori stagioni della sua storia. I 51 punti della Juventus contro i 50 del Torino rimarranno il primato della Serie A a 16 squadre, mentre il 22 maggio 1977, allo stadio San Mames, i bianconeri pur perdendo per 2-1, conquistano il primo trofeo europeo della loro storia, la Coppa Uefa contro l’Athletic Bilbao.

In piedi: Giovanni Trapattoni (Allenatore) Massimo Morini, Antonio Cabrini, Luciano Spinosi, Giancarlo Alessandrelli, Dino Zoff, Romeo Benetti, Luciano Miani, Roberto Bettega, Romolo Bizzotto (Vice Allenatore); In seconda fila: Antonello Cuccureddu, Giuseppe Furino, Claudio Gentile, Sergio Gori, Roberto Boninsegna, Franco Causio; A terra: Bruno Corino (Massaggiatore), Marco Tardelli, Alberto Marchetti, Fabio Francisca, Gaetano Scirea, Luciano De Maria (Massaggiatore).